Il Consulente Informatico Forense

L’informatico forense è colui che si occupa prevalentemente di raccogliere delle fonti di prova digitale che potranno poi essere utilizzate in un procedimento legale. Ha un titolo di studio tecnico universitario e segue una formazione continua di tipo  tecnico/giuridica.

La figura del Consulente Informatico Forense è figura che unisce la professione  dell’ informatico con quella dell’investigatore,  un connubio tra normative, informatica e telecomunicazioni, che lo trasforma in un moderno investigatore informatico.

Il consulente informatico forense opera per  conto di avvocati, privati o aziende ma anche per l’autorità giudiziaria: Tribunale e Procura, GIP. Il suo contributo non è limitato ai soli sui reati informatici ma si estende a tutti quei contesti in cui  il computer, lo smartphone, o in genere un sistema informatico, è attore o testimone di reati o illeciti.

Quanto opera per le autorità giudiziari, a seconda che il contesto sia civile o penale assume il ruolo di CTU (Consulente Tecnico d’Ufficio)  o di Perito

Quando invece opera come consulente informatico per clienti: privati, studi legali, o aziende, assume il titolo di CTP, consulente tecnico di parte.  In questo ruolo è chiamato ad svolgere indagini e investigazioni informatiche  al fine di giungere alla formulazione di  perizie informatiche, ma anche a partecipare  alle operazioni peritali di ATP (Accertamento Tecnico Preventivo), alle operazioni d’Incidente Probatorio, o alle operazioni non ripetibili ex art. 360  e relazionare con perizie e osservazioni sul merito tecnico delle indagini condotte dal CTU o dal Perito del giudice


Come trovarci

www.studiofiorenzi.it

info@studiofiorenzi.it

Indirizzo
Via Daniele Manin, 50

50019 Sesto Fiorentino – Fi-

Telefono

Cellulare +39 348 7920172
 
Firenze +39 055  0351263
Milano +39 02   87167152
Roma +39 06   62296646

Orari
lunedì—venerdì: 9:00–18:00
sabato 9:00–12:00

Ricerca